Paolo Zanocco feat. Max Pezzali – La mè giuentù (Testo, video e traduzione)

Ma varda sti fiulòt chi végnan föra da la scòla
I pàran pistoléri, ma ga cala la pistòla
Cun l’aria da Mazinga anca sa i èn dumà muschin
Cun l’aria da galèt anca sa i èn di pulastrin
Ma varda sti fiulòt in gir mé füsan una banda
Ma sénsa mia d’idea e sénsa vün ca ia cumanda
I vöran vès cuntént ma mi capisi no m as afà
A vègh dumà quinds àn e vègh la facia da incasà.

Indè c l’è mai la mè giuentü
Cun la brama ad fa’ casòt e la pagüra ad ciapài sü
Indè la võia da saltà, da curgh adrè un balòn, da rid e da cantà.
Indè c l’è mai la mè giuentü
A lümà una minigonna c la quatava dumà ‘l cü
Indè la võia da scultà i stòri dal Molina e da Renso Sfacià.

Ma varda sti fiulòt lì stravacà ins la mûradéla
Cui man int i sacòc i pàran tüti di canéla
I jeans cun una pabia lònga lònga fin ai pè
E quasi par che tüti s la s’èn fata int al dadrè
Ma varda sti fiulòt pucià int i sò telefunin
I pàsan tüt al tèmp a smanetà cui mesagin
I brüsan la ricarica e i fan no telefunad
I fan di telegràm par dì dumà di stüpidad.

Indè c l’è mai la mè giuentü
Cun la brama ad fa’ casòt e la pagüra ad ciapài sü
Indè la võia da saltà, da curgh adrè un balòn, da rid e da cantà.
Indè c l’è mai la mè giuentü
A lümà una minigonna c la quatava dumà ‘l cü
Indè la võia da scultà i stòri dal Molina e da Renso Sfacià.

—————————————-

­—————————————-­———–

Ma guarda questi ragazzi che escono da scuola
sembrano pistoleri, ma non hanno la pistola
Con l’aria da Mazinga anche se sono solo dei moscerini
Con l’aria da galletti anche se sono solo dei pulcini
Ma guarda questi ragazzotti in giro come se fossero una banda
Ma senza idea e senza uno che li comandi
Vogliono essere contenti ma io non capisco come si fa
Ad avere solo 15 anni e ad avere la faccia da incazzati

Dov’è la mia gioventù
Con la bramosia di far casino e la paura di prenderle
Dove la voglia di saltare, di correre dietro a un pallone, di ridere e di cantare
Dov’è la mia gioventù
a guardare una minigonna che copriva appena il sedere
Dove la voglia di ascoltare le storie del Molina e di Renzo lo sfacciato

Ma guarda questi ragazzi coricati sul muretto
con le mani nelle tasche, sembrano tutti degli sprovveduti
i jeans con il cavallo basso fino ai piedi
che sembra che tutti se la siano fatta nei pantaloni
Ma guarda questi ragazzi immersi nei loro telefonini
passano tutto il tempo a smanettare con i messaggini
bruciano la ricarica e non fanno telefonate
Fanno dei telegrammi per dire solo delle stupidaggini

Dov’è la mia gioventù
Con la bramosia di far casino e la paura di prenderle
Dove la voglia di saltare, di correre dietro a un pallone, di ridere e di cantare
Dov’è la mia gioventù
a guardare una minigonna che copriva appena il sedere
Dove la voglia di ascoltare le storie del Molina e di Renzo lo sfacciato

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...